DIMAGRIRE A NATALE.

Nei giorni di festa, soprattutto nelle giornate di Natale e Capodanno, tendiamo a mangiare molto senza controllare i cibi che ingeriamo. Chiaramente in questi giorni particolari possiamo mangiare tutto ciò che la tradizione ci impone, ma non dobbiamo aspettare la fine delle vacanze per seguire un’alimentazione più regolare. Fin da subito possiamo aiutare il corpo a non accumulare le calorie ingerite in eccesso. Per questo motivo è utile, nei giorni subito dopo Natale, ma lo stesso subito dopo il capodanno, seguire la dieta disintossicante di SuperSalute. Tale dieta permette di eliminare le sostanze che provocano intasamento del nostro intestino e permette anche di ridurre quel fastidioso gonfiore addominale tipico delle feste.

La SuperSalute in generale comincia sempre da qui. La fase della disintossicazione è fondamentale per tutti. Occorre seguire questa fase per almeno 3 giorni. Ciò aiuterà il nostro corpo a ristabilire un corretto equilibrio acido basico, sbloccherà il metabolismo e ci sentiremo subito meglio.

Nella dieta disintossicante si elimina: tutti i prodotti contenenti glutine (pasta, fette biscottate, biscotti etc), alimenti contenenti lattosio (mozzarella, formaggi, ricotta, latte, yogurt), carne, uova, lieviti (pane, pizza), solanacee (pomodori, peperoni, patate, melanzane).

 3 GIORNI DI DIETA DISINTOSSICANTE (PRIVA DI GLUTINE, LATTOSIO, CARNE, LIEVITI, ZUCCHERI E POVERA DI SALE):

COLAZIONE

– Acqua con aceto di mele in fiala o in compresse

– Frutta fresca 150g

– Frutta secca 20g o frullato/centrifuga di frutta e verdura di stagione

SPUNTINO

– Frutta secca (14 mandorle o 6 noci)

PRANZO (Bere 2 bicchieri di acqua a temperatura ambiente prima del pasto)

– Cereali senza glutine  (riso, mais, miglio, quinoa, grano saraceno, amaranto)

Affiancare sempre della verdura cruda oltre i 200g (lattuga, radicchio, carote, zucchine, germogli di soia, cetrioli, finocchi). Condire con sale, olio e succo di limone.

MERENDA

– Tè o tisana senza zucchero, con spezie

– Frutta secca (14 mandorle o 6 noci)

-Juice antiage dv

CENA (Bere 2 bicchieri di acqua a temperatura ambiente prima del pasto)

– Pesce azzurro (sardine, aringhe, acciughe, sgombro, aguglie)

– Legumi

-Quinoa solubile in polvere

Affiancare sempre verdura cotta oltre i 200g 

DOPO CENA, EVENTUALMENTE:

– Tisana o tè senza zucchero

– Frutta secca

Quantità totale della giornata per alcuni alimenti non presenti:

– Sale iodato 5g (CRUDO)

– Olio extravergine d’oliva 30g (CRUDO)

 Acqua 2l

Dr. Massimo Gualerzi, Medico Cardiologo autore del libro “La Dieta SuperSalute. Il metodo CRONOBIODETOX per essere più MAGRI, PIU’ FORTI, PIU’ SANI“, Sperling&Kupfer. www.massimogualerzi.com

 

Annunci

MENTE E CORPO: L’ATTEGGIAMENTO POSTURALE.

La postura altro non è che la posizione più idonea del nostro corpo nello spazio per attuare le funzioni antigravitazionarie, con il minor dispendio energetico, sia in deambulazione che in stazionamento. E’ qualcosa di automatico che spesso nemmeno ci accorgiamo di mettere in atto, in quanto è insita in noi stessi e fa parte del nostro modo di “stare” nel mondo e di fronte agli altri. La postura è regolata dal Sistema Nervoso Centrale, attraverso meccanismi neurali, che partono proprio dalla zona cerebrale deputata al controllo degli atteggiamenti posturali. Spesso un difetto posturale deriva da un atteggiamento mentale specifico. Facciamo un esempio: un dorso curvo può essere il risultato di un atteggiamento di scarsa energia, stanchezza  e “appesantimento” della persona, derivante dallo stress che accompagna le nostre vite. Ecco cosa accade: il diaframma, situato tra il torace e l’addome, muscolo principale della respirazione, si troverà compresso con difficoltà funzionali. Un diaframma bloccato altera il ritmo e la profondità del respiro, con la conseguenza che l’ossigenazione del sangue si abbassa (aumentano stanchezza e ansia). Questa postura, a sua volta, non farà altro che spegnerne gradualmente le energie e la vitalità, sedimentando in questo modo lo stato psico-fisico. Quindi si viene a creare un circolo vizioso in cui l’atteggiamento mentale  influenza la postura e, viceversa, la postura influenza l’atteggiamento mentale. Tuttavia, così come il circolo vizioso può alimentare la negatività, peggiorando la nostra salute psicofisica, può allo stesso modo alimentare la positività e il miglioramento del benessere personale. La correzione della postura, sia da seduti, sia mentre si cammina, può essere quindi un valido supporto al miglioramento dell’atteggiamento mentale verso la vita  e del senso di energia personale.  Durante la giornata è necessario il concedersi alcuni minuti per considerare e rendersi conto del modo in cui si sta eretti, seduti, o si cammina. Una corretta postura è fondamentale per il raggiungimento e il mantenimento del benessere fisico, mentale ed emotivo. Respirare profondamente e immaginare di venire gentilmente tirati verso l’alto è uno dei modi più immediati e semplici per ritrovare la postura corretta.

Dott.ssa Roberta Bianchi, Psicologa e Psicoterapeuta.

Dott.ssa Cinzia Benna, Osteopata.